ISIN Number
IT0001484713
Categoria Assogestioni
Bilanciati Obbligazionari
Livello di rischio
1
2
3
4
5
6
7
Valore quota al 22/08/2019
€ 5,774
Politica d'investimento
È un fondo bilanciato obbligazionario che mira alla crescita del capitale in un orizzonte temporale di medio periodo (3-4 anni), subordinatamente a un obiettivo in termini di controllo del rischio. La politica di investimento del Fondo è determinata dalla SGR in relazione all’andamento e alle prospettive delle economie e dei mercati finanziari dei singoli Paesi o di determinate aree geografiche. L’investimento in OICR che investono in una stessa area geografica o in uno stesso settore merceologico può costituire anche la totalità del patrimonio del Fondo; gli OICR oggetto di investimento investono a loro volta in mercati dei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale, nonché Taiwan. L’investimento del patrimonio del Fondo è indirizzato verso OICR azionari in percentuale non superiore al 50% e, in OICR bilanciati, flessibili, obbligazionari e monetari che investono anche in emittenti sovranazionali, governativi, o societari, anche molto rischiosi, con un rischio complessivo compatibile con l’indicatore sintetico di rischio del Fondo. La selezione degli OICR si avvale sia di criteri quantitativi che qualitativi per determinare una selezione di strumenti atta ad ottimizzare il profilo rischio rendimento del fondo.
Andamento del fondo
Inizio
Fine
Performance del periodo:
Rendimenti al 22/08/2019
1 mese
-0,09 %
3 mesi
3,20 %
da inizio anno
4,24 %
1 anno
1,96 %
dal 03/12/2012
0,57 %
Rendimento annuo del Fondo
2018
-5,07%
2017
2,17%
2016
0,40%
2015
-1,71%
2014
2,97%
2013
1,0%
2012
4,8%
2011
-2,7%
2010
1,7%
2009
5,9%
2008
-8,0%
2007
2,1%
2006
0,8%
2005
4,4%
2004
0,7%
2003
-1,6%
2002
0,9%
Asset allocation
Obbligazionari Corporate
25,90%
Azionari Globali
24,78%
Obbligazionari Governativi
24,40%
Obbligazionari Aggressivi
21,80%
Liquidità
3,12%
Allocazione settoriale azionaria
Tecnologia dell'informazione
16,46%
Finanza
15,80%
Sanità
12,56%
Prodotti Industriali
11,05%
Beni Voluttuari
10,86%
Servizi di comunicazione
8,46%
Beni di prima necessità
8,23%
Energia
5,49%
Materiali
4,52%
Servizi pubblica utilità
3,44%
Immobiliare
3,13%
Primi 10 fondi
Xtrackers MSCI World Swap UCITS ETF 4C Hedged
8,81%
Lyxor MSCI World UCITS ETF Monthly Hedged to EUR Dist
8,00%
JPM Global Research Enhanced Index Equity Fund C (acc) - EUR (hedged)
7,97%
JPM Global Government Bond Fund C (acc) - EUR
7,51%
Goldman Sachs US Mortgage Backed Securities Portfolio I Acc USD
7,48%
Xtrackers II Global Government Bond UCITS ETF 1C - EUR Hedged
6,92%
Amundi EURO Corporate Financials IBOXX UCITS ETF-C
6,37%
BNY Mellon Emerging Markets Corporate Debt Fund USD W Acc
5,70%
Vanguard EUR Eurozone Government Bond UCITS ETF
4,99%
SPDR® Bloomberg Barclays Euro Government Bond UCITS ETF
4,98%
Commento
Commento

Nel mese di giugno il fondo ha riportato una performance positiva di 2.26%. L’ultimo mese ha visto una notevole ripresa dei mercati azionari a livello globale, con alcuni di essi vicini ad i massimi degli ultimi 10 anni. Nonostante l'incertezza derivante dall'intensificarsi delle tensioni commerciali tra USA e Cina, a cui si sono aggiunte quelle con il Messico, e nonostante le prospettive di rallentamento della crescita economica, i mercati azionari sono stati supportati dalle aspettative di politiche più accomodanti da parte delle Banche Centrali, in particolare da parte della Fed. L'intenzione di Draghi di lasciare inalterata la guidance sui tassi fino al 1H20, aprendo alla possibilità di ricorrere anche al QE, e i progressi tra Commissione Europea e Governo italiano per evitare la Procedura per Debito Eccessivo hanno sostenuto il rally del BTP. In rialzo anche i prezzi su UST e Bund. Il portafoglio ha mantenuto inalterata la sua allocazione, con il 25% investito in azionario globale e con il 75% in un portafoglio obbligazionario diversificato gestito secondo la metodologia Risk Parity. Il nostro modello Risk-On Risk-Off, che utilizziamo come strumento per riallocare dinamicamente il portafoglio nel caso in cui fornisca un segnale di sovra-sottopeso del rischio, durante il mese di giugno ha generato un segnale di neutralità. Durante il mese, il maggior contributo alle performance è derivante dall'esposizione azionaria del fondo, che ha beneficiato del forte rally del mercato. Positivi anche i contributi della componente Obbligazionari Aggressivi, con in particolare gli Emergenti in Valuta Forte in rialzo di quasi 4 punti percentuali, e della componente Governativa, con l'area Euro che ha beneficiato dei toni accomodanti della BCE. L'esposizione al rischio cambio, attualmente pari a circa il 13% del portafoglio, ha contribuito negativamente durante il mese, a causa dell'apprezzamento dell'EUR nei confronti dello USD.

Schede aggiornate a fine giugno.

​​​​​​