ISIN Number
IT0001079398
Categoria Assogestioni
Obbligazionari Flessibili
Livello di rischio
1
2
3
4
5
6
7
Valore quota al 26/05/2020
€ 6,407
Politica d'investimento
È un fondo obbligazionario flessibile, che persegue un obiettivo di crescita del capitale nel medio periodo (2–4 anni) mediante l’investimento del patrimonio in strumenti finanziari diversificati, subordinatamente a un obiettivo in termini di controllo del rischio. Il Fondo si caratterizza per l’ampia discrezionalità concessa alla SGR, che determina la politica di investimento in relazione all’andamento ed alle prospettive delle economie e dei mercati finanziari dei singoli Paesi o di determinate aree geografiche. L’investimento in emittenti di uno stesso Paese ovvero di una stessa area geografica o di uno stesso settore merceologico può costituire anche la totalità del patrimonio del Fondo. Il Fondo potrà essere investito, nell’interesse dei Partecipanti in obbligazioni ed in altri strumenti finanziari, emessi nei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale, nonché Taiwan. La composizione del portafoglio è orientata ad investimenti in strumenti obbligazionari e monetari, di emittenti sovranazionali, governativi, o societari, aventi un merito creditizio anche molto rischioso, potendo questi ultimi costituire anche la totalità del Fondo, con un livello di rischio complessivo compatibile con l’indicatore sintetico di rischio del fondo. La valutazione sulla qualità dello standing creditizio, oltre che sulla base del rating, sarà effettuata - almeno con riferimento agli emittenti verso i quali sono detenute posizioni significative e che compongono una percentuale rilevante del portafoglio del Fondo - anche sulla base di ulteriori criteri di carattere qualitativo e/o quantitativo definiti nei processi interni di valutazione del merito creditizio adottati dalla SGR. Il Fondo può investire anche in ETF. Le aree geografiche oggetto d’investimento sono principalmente i Paesi OCSE e, in modo contenuto, i Paesi non OCSE.
Andamento del fondo
Inizio
Fine
Performance del periodo:
Rendimenti al 26/05/2020
1 mese
0,69 %
3 mesi
-3,28 %
da inizio anno
-3,20 %
1 anno
-1,70 %
dal 03/12/2012
0,62 %
Rendimento annuo del Fondo
2018
-2,28%
2017
0,00%
2016
0,79%
2015
1,85%
2014
3,46%
2013
2,1%
2012
4,6%
2011
-0,8%
2010
-1,0%
2009
3,4%
2008
-0,5%
2007
2,4%
2006
-0,4%
2005
1,0%
2004
1,7%
2003
1,7%
2002
3,0%
Scomposizione per duration
0-12M
0,62%
1-3Y
18,59%
3-5Y
30,72%
5-7Y
12,20%
7-11Y
22,57%
11Y-30Y
15,29%
Scomposizione portafoglio
Germania
28,06%
Altro
26,28%
Francia
21,74%
Mercati Emergenti
10,69%
Corporate
7,60%
Usa
4,01%
Italia
1,63%
Liquidità
0,00%
Principali titoli obbligazionari
BTPS 0,1 15/05/2023
5,56%
T 1,5 31/05/2020
5,17%
TII 0,25 15/01/2025
2,88%
TII 0,125 15/01/2023
2,88%
BTPS 0,95 01/03/2023
2,80%
BTPS 2,35 15/09/2024
2,76%
TII 0,625 15/04/2023
2,72%
T 1,75 31/03/2022
2,65%
T 2,125 15/08/2021
2,64%
BTPS 5,5 01/09/2022
1,68%
Commento
Commento

Nel mese il fondo ha avuto una performance positiva, trainata soprattutto dal rimbalzo del comparto corporate, che rappresenta circa il 30% del fondo. Negativo il contributo del BTP, compensato dal contributo positivo del treasury USA inflation linked. La duration del fondo è rimasta intorno a 3,5 anni. La Fed ha annunciato nuove misure il 9 aprile, per complessivi 2,3 tln usd, tra cui nuovi finanziamenti a piccole medie e imprese, il potenziamento degli acquisti di corporate bond in parte anche non investment grade e il supporto diretto a governi e municipalità locali. In un contesto di prolungata estensione degli acquisti di titoli di stato, manteniamo il posizionamento neutrale. In Europa, trovato un sostanziale accordo per un fondo per la disoccupazione (SURE) da 100bn e un piano di emissioni BEI da 200bn, si attende l’esito del consiglio Europeo riguardo all’ipotesi di un Recovery Fund e i criteri di accesso all’ESM. L’esito del Consiglio Europeo potrebbe riportare forza sui periferici, BTP in particolare. Manteniamo il sottopeso sul governativo ‘core’, in particolare sul decennale tedesco, preferendo avere esposizione duration su Italia, in particolare sulle scadenze brevi. L'esposizione valutaria rimane neutrale.

Schede aggiornate a fine aprile.

​​​​​​