ISIN Number
IT0005366072
Categoria Assogestioni
Azionari Flessibili
Livello di rischio
1
2
3
4
5
6
7
Valore quota al 22/01/2020
€ 5,572
Politica d'investimento
È un Fondo bilanciato, il cui scopo è l’investimento collettivo in Organismi di investimento Collettivo del Risparmio (OICR) anche specializzati in settori economici e/o geografici delle somme versate dai Partecipanti, con l’obiettivo di crescita del capitale nel lungo periodo (6–10 anni). Il Fondo si caratterizza per l’ampia discrezionalità concessa alla SGR, la quale attua una politica di investimento che verrà determinata in relazione all’andamento ed alle prospettive delle economie e dei mercati finanziari dei singoli Paesi o di determinate aree geografiche, potendo costituire l’investimento verso OICR che investono in una stessa area geografica o in uno stesso settore merceologico anche la totalità del patrimonio del Fondo. Il Fondo potrà essere investito, nell’interesse dei Partecipanti, in OICR che a loro volta investono su mercati dei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale, nonchè Taiwan. La composizione del portafoglio è indirizzata verso OICR azionari, bilanciati, flessibili obbligazionari e monetari che investono in emittenti sovranazionali, governativi, o societari, anche molto rischiosi, con un rischio complessivo compatibile con l’indicatore sintetico di rischio del Fondo. Le aree geografiche d’investimento potranno essere sia i Paesi OCSE che i Paesi non OCSE. Il Fondo investe principalmente in OICR orientate verso società che appaiono beneficiare di tendenze demografiche, ambientali, di stile di vita e di altre tendenze globali di lungo termine.
Andamento del fondo
Inizio
Fine
Performance del periodo:
Rendimenti al 22/01/2020
1 mese
2,82 %
3 mesi
10,40 %
da inizio anno
3,92 %
Allocazione geografica
Nord America
50,21%
Europa Occidentale
36,25%
Asia Pacifico
10,18%
America Latina
1,38%
Africa/Medio Oriente
0,84%
Asia Centrale
0,71%
Est Europa
0,42%
Scomposizione per tematiche
Fintech
7,34%
Intelligenza Artificiale
5,66%
Cibo
5,50%
Sviluppo Umano
4,74%
Consumi
4,56%
Millennials
4,32%
Robotica
4,18%
Smart City
4,12%
Ambiente
3,03%
Primi 10 fondi
iShares IV PLC-iShares Healthc
7,46%
Robeco Fintech
7,34%
L&G Cyber Security ETF
7,00%
UBS Irl ETF plc - Global Gende
6,40%
Amundi STOXX Global Artificial
5,66%
BNY Mellon Mobility Innovation
5,64%
CPR Invest Food For Generations
5,50%
Lyxor World Water UCITS ETF
5,21%
iShares Ageing Population UCIT
4,92%
Parvest Human Development
4,74%
Commento
Commento

Nel mese di dicembre il fondo ha registrato un rialzo dello 0,37% chiudendo il 2019 con un rialzo del 7.22%. I principali eventi che hanno caratterizzato i mercati sono stati: i) l'annuncio dell'accordo commerciale dell'accordo Washington-Pechino concretizzatosi nella sospensione dei dazi previsti per il 15 dicembre e l'aumento da parte cinese degli acquisti di prodotti agricoli per 32 miliardi nei prossimi due anni. ii) il sostegno arrivato da Fed e BCE che non hanno modificato la propria politica monetaria mantenendo le misure espansive in essere. Nella sua prima riunione Lagarde ha, infatti, ribadito la necessità di un atteggiamento ampiamente accomodante, e ha posto l'attenzione su una possibile revisione della strategia di politica monetaria della BCE, che potrebbe portare ad un'importante rimodulazione. iii) In ultimo, gli investitori hanno ben accolto la vittoria netta del partito conservatore di Johnson nel Regno Unito. Tale vittoria dovrebbe garantire una veloce approvazione del parlamento dell'accordo su Brexit negoziato in autunno. Durante il mese abbiamo registrato un'eterogeneità di performance tra i temi: il miglior performer è stato il tema delle Energie Alternative, in rialzo di oltre 4 punti. Di converso temi che negli scorsi mesi erano risultati tra i migliori, come ad esempio il Cyber Security, hanno chiuso in negativo di 2 punti percentuali. Chiusura positiva ed in linea con l'indice azionario globale per tutti gli altri temi, ad eccezione del Fintech e del Timber, che hanno lasciato sul terreno 0,9% e 0,3% rispettivamente. L'eterogeneità delle performance tra i vari temi conferma la necessità di avere un portafoglio sufficientemente diversificato e ben diviso tra questi ultimi.

Schede aggiornate a fine dicembre.

​​​​​​