ISIN Number
IT0001484754
Categoria Assogestioni
Bilanciati
Livello di rischio
1
2
3
4
5
6
7
Valore quota al 01/12/2021
€ 6,313
Politica d'investimento
È un fondo Sostenibile e Responsabile che mira alla crescita del capitale in un orizzonte temporale di medio-lungo periodo (4-6 anni), subordinatamente a un obiettivo in termini di controllo del rischio, nel rispetto di principi sociali e ambientali. La politica di investimento del Fondo è determinata dalla SGR in relazione all’andamento e alle prospettive delle economie e dei mercati finanziari dei singoli Paesi o di determinate aree geografiche. L’investimento in OICR che investono in una stessa area geografica o in uno stesso settore merceologico può costituire anche la totalità del patrimonio del Fondo; gli OICR oggetto di investimento investono a loro volta in mercati dei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale, nonché Taiwan. Il patrimonio del Fondo può essere investito in, OICR azionari in percentuale non superiore al 70% e, senza limitazioni, in OICR bilanciati, flessibili, obbligazionari e monetari che investono anche in emittenti sovranazionali, governativi, o societari, anche molto rischiosi, con un livello di rischio complessivo compatibile con l’indicatore sintetico di rischio del fondo. Il fondo investe in OICR la cui politica d’investimento prevede la selezione degli emittenti anche sulla base di un’analisi tesa a verificare la sussistenza di elevati standard di responsabilità sociale e ambientale e di un buon comportamento in termini di governance. Le aree geografiche oggetto d’investimento sono costituite principalmente dai Paesi OCSE e, in modo contenuto, dai Paesi non OCSE.
Andamento del fondo
Inizio
Fine
Performance del periodo:
Rendimenti al 01/12/2021
1 mese
-0,03 %
3 mesi
1,01 %
da inizio anno
9,52 %
1 anno
10,52 %
dal 03/12/2012
4,31 %
Rendimento annuo del Fondo
2018
-11,32%
2017
8,18%
2016
-0,63%
2015
3,66%
2014
5,71%
2013
6,0%
2012
10,4%
2011
-5,4%
2010
6,5%
2009
14,4%
2008
-21,1%
2007
1,2%
2006
3,7%
2005
15,0%
2004
3,7%
2003
7,7%
2002
-19,7%
Asset allocation
Azionari Globali
39,76%
Corporate SRI
25,72%
Green Bond
19,59%
Azionari Europa
4,89%
Azionari USA
4,35%
Azionari Giappone
0,99%
Liquidità
1,62%
Allocazione settoriale azionaria
Finanza
24,77%
Tecnologia dell'informazione
15,99%
Sanità
11,47%
Prodotti Industriali
10,94%
Beni Voluttuari
9,81%
Servizi di comunicazione
6,51%
Beni di prima necessità
6,22%
Servizi pubblica utilità
5,10%
Materiali
4,99%
Immobiliare
3,23%
Energia
0,98%
Primi 10 fondi
iShares MSCI World SRI ETF
8,97%
Candriam SRI Equity World
6,01%
Raiffeisen Azionario Sostenibile
5,99%
Natixis - Mirova Global Sustainable Equity
5,98%
iShares MSCI Europe SRI ETF
4,89%
Allianz Green Bond
4,77%
Parvest Green Bond
4,72%
Raiffeisen GreenBonds
4,66%
NN Euro Green Bond
4,63%
Amundi MSCI World SRI UCITS ETF
4,44%
Commento
Commento

La strategia sostenibile torna a crescere in modo significativo a giugno con un guadagno del 2.15%, arrivando ad un +5.41% da inizio anno. I mercati dei Paesi Sviluppati hanno continuato a beneficiare della ripartenza del ciclo, delle campagne vaccinali e degli utili record. Si è osservata una correzione al ribasso solo in seguito agli annunci della Fed sull’inflazione USA. In seguito a ciò si è assistito anche ad una modifica nei trend settoriali a favore dei titoli tecnologici e, più in generale, dello stile Growth. In USA hanno continuato a pesare le alte valutazioni, comuni a tutte le asset class. Grazie alla forte ripresa del mercato interno sono migliorate le performance dei Paesi Emergenti, nonostante le recessioni osservate al di fuori della Cina nel secondo trimestre del 2021. La Fed ha rivisto al rialzo le stime di crescita dell’inflazione a partire dal 2021 (3% vs 2.2%) ed ha aumentato la mediana del livello atteso dei Fed funds per il 2023 dallo 0.1% allo 0.6%. Nell’Eurozona i rendimenti sono calati lungo tutte le curve governative, soprattutto quelle periferiche. L'asset allocation complessiva del portafoglio è rimasta invariata, con le componenti azionaria ed obbligazionaria divise equamente, dove la parte Fixed Income è gestita mediante metodologia Risk Parity tra Corporate SRI e Green Bond. Nel corso di giugno sono state introdotte due strategie obbligazionarie flessibili che permettono di gestire in modo più efficace la duration complessiva, riducendo l'esposizione all'incremento dei tassi essendo strategie in grado di spaziare sull'intero spettro obbligazionario con un significativo approccio sostenibile. Tale intervento permette inoltre di aumentare ancor più la diversificazione della componente obbligazionaria del portafoglio. Contributo positivo sia a livello azionario che obbligazionario. La parte equity ESG si è contraddistinta grazie a performance di rilievo, con crescite spesso dell'ordine del 5%. In ripresa lo strumento maggiormente esposto allo stile Growth, stante la rotazione settoriale; ottime prestazioni sia per gli strumenti attivi che passivi geografici e globali. In territorio positivo anche il comparto obbligazionario, in particolare i fondi credito globale SRI e gli strumenti Green Bond, in ripresa dopo la lieve flessione del mese precedente.

Schede aggiornate a fine giugno.

​​​​​​