ISIN Number
IT0001484754
Categoria Assogestioni
Bilanciati
Livello di rischio
1
2
3
4
5
6
7
Valore quota al 05/10/2022
€ 5,438
Politica d'investimento
È un fondo Sostenibile e Responsabile che mira alla crescita del capitale in un orizzonte temporale di medio-lungo periodo (4-6 anni), subordinatamente a un obiettivo in termini di controllo del rischio, nel rispetto di principi sociali e ambientali. La politica di investimento del Fondo è determinata dalla SGR in relazione all’andamento e alle prospettive delle economie e dei mercati finanziari dei singoli Paesi o di determinate aree geografiche. L’investimento in OICR che investono in una stessa area geografica o in uno stesso settore merceologico può costituire anche la totalità del patrimonio del Fondo; gli OICR oggetto di investimento investono a loro volta in mercati dei Paesi aderenti al Fondo Monetario Internazionale, nonché Taiwan. Il patrimonio del Fondo può essere investito in, OICR azionari in percentuale non superiore al 70% e, senza limitazioni, in OICR bilanciati, flessibili, obbligazionari e monetari che investono anche in emittenti sovranazionali, governativi, o societari, anche molto rischiosi, con un livello di rischio complessivo compatibile con l’indicatore sintetico di rischio del fondo. Il fondo investe in OICR la cui politica d’investimento prevede la selezione degli emittenti anche sulla base di un’analisi tesa a verificare la sussistenza di elevati standard di responsabilità sociale e ambientale e di un buon comportamento in termini di governance. Le aree geografiche oggetto d’investimento sono costituite principalmente dai Paesi OCSE e, in modo contenuto, dai Paesi non OCSE.
Andamento del fondo
Inizio
Fine
Performance del periodo:
Rendimenti al 05/10/2022
1 mese
-3,00 %
3 mesi
-2,12 %
da inizio anno
-15,10 %
1 anno
-11,04 %
dal 03/12/2012
2,37 %
Rendimento annuo del Fondo
2021
11,12%
2020
5,20%
2019
13,91%
2018
-11,32%
2017
8,18%
2016
-0,63%
2015
3,66%
2014
5,71%
2013
6,0%
2012
10,4%
2011
-5,4%
2010
6,5%
2009
14,4%
2008
-21,1%
2007
1,2%
2006
3,7%
2005
15,0%
2004
3,7%
2003
7,7%
2002
-19,7%
Asset allocation
Corporate SRI
29,68%
Flessibili SRI
12,25%
Green Bond
7,77%
Azionario Europa
6,86%
Azionario America
5,00%
Azionario Giappone
1,47%
Liquidità
3,62%
Allocazione settoriale azionaria
Tecnologia dell'informazione
19,14%
Sanità
15,67%
Finanza
14,30%
Prodotti Industriali
13,52%
Beni Voluttuari
11,15%
Beni di prima necessità
7,53%
Materiali
6,27%
Servizi di comunicazione
5,01%
Servizi pubblica utilità
3,41%
Immobiliare
2,39%
Energia
1,62%
Primi 10 fondi
iShares MSCI World SRI UCITS ETF EUR (Acc)
6,74%
Candriam SRI Equity World I EUR Acc
5,44%
Raiffeisen-Nachhaltigkeit-Aktien I T
5,29%
Mirova Global Sust Eq I/A EUR
5,07%
iShares MSCI USA SRI UCITS ETF USD (Acc)
5,00%
RobecoSAM Euro SDG Credits IH EUR
4,82%
Mirova Euro Green&Sust Corp Bd I/A EUR
4,80%
NN (L) Euro Sust Crdt I CapEUR
4,78%
iShares € Corp Bond ESG UCITS ETF EUR (Dist)
3,90%
iShares MSCI Europe SRI UCITS ETF EUR (Acc)
3,64%
Commento
Commento

La strategia dopo il forte incremento di luglio (+6.34%) storna di tre punti percentuali ad agosto, in cui pesa la flessione dei mercati dopo la metà del mese. L’attività economica continua a decelerare in Nord America e in Europa, nonostante un iniziale rally sul mercato azionario US dovuto ad aspettative su future politiche accomodanti da parte della Fed in vista dei crescenti timori recessivi. Tali aspettative sono state tuttavia disattese da una ferma posizione della Fed in merito al proseguimento dei rialzi nei tassi per combattere l’inflazione. Inoltre i dati sugli utili delle società continuano ad essere positivi. In continuità con il mese di luglio, si osserva infine una performance negativa in Cina a causa del perdurare delle politiche zero-Covid e con i conseguenti colli di bottiglia. I dati sull’inflazione (USA: 8.5%, Eurozona: 8.9%) e le principali Banche Centrali globali continuano ad essere i maggiori driver sui mercati obbligazionari. Con il mantenimento delle politiche restrittive si è assistito ad un incremento sia dei rendimenti dei titoli di stato sia degli spread creditizi. L'asset allocation complessiva del portafoglio è rimasta invariata, con le componenti azionaria ed obbligazionaria divise equamente, dove la parte fixed income vede la presenza di una significativa quota di strategie flessibili sostenibili al fine di gestire tatticamente la duration. Dato il contesto di incertezza in ambito internazionale si è mantenuto un livello di liquidità più elevato del target, gestendo prudentemente il portafoglio al fine di sopportare meglio gli eventuali impatti negativi e cogliere le opportunità di acquisto. Inoltre è stata diminuita la componente azionaria, mantenendo un approccio cauto al rischio, coerentemente con la view attuale. Non sono stati introdotti nuovi strumenti durante il mese di agosto. In termini di performance si denota la contrazione sia della componente azionaria che di quella obbligazionaria. Lato azionario dopo un buon inizio mese soffrono gli strumenti con bias più Growth. In decisa sofferenza il comparto obbligazionario Corporate e Green Bond, in cui torna a pesare l’effetto duration. Si registrano quindi decrescite nell’ordine dei 4 e 5 punti percentuali, in particolare per i fondi maggiormente direzionali.

​​​​​​